SAN FERDINANDO DI PUGLIA: Genitori, insegnanti ed alunni dicono no! Giovedì manifestazione contro lo spezzatino degli Istituti.

SAN FERDINANDO DI PUGLIA: Genitori, insegnanti ed alunni dicono no! Giovedì manifestazione contro lo spezzatino degli Istituti.

IL COMUNICATO DEL COMITATO:

MANIFESTAZIONE  PER LA SCUOLA GIOVEDI 18 APRILE ALLE 18

DAVANTI AL PLESSO DE AMICIS PIAZZA LOPEZ  

GENITORI, NONNI, ZII

TUTT’INSIEME PER SALVARE LA SCUOLA, COME A GIOVINAZZO E ANDRIA

 NON VOGLIAMO LA PROMISCUITA’

FRA I BAMBINI  DELLA SCUOLA PRIMARIA – PLESSO E. DE AMICIS –

CON I RAGAZZI DELLA SCUOLA SECONDARIA DI 1° -PLESSO PAPA GIOVANNI XXIII.

VOGLIAMO CHE  PER L’ANNO SCOLASTICO 2013/14 NON CI SIANO DUE  ISTITUTI COMPRENSIVI MINESTRONE PERCHE’:

NON E’ STATO CHIARITO ALLE FAMIGLIE IL PIANO OFFERTA FORMATIVA

–         ANCHE NEL NOSTRO COMUNE DEVE ESSERE RISPETTATO IL PRINCIPIO DELLA VOCAZIONE STORICA DELLE SCUOLE;

–         LE STRUTTURE NON SONO ADEGUATE. AL PLESSO PAPA GIOVANNI XXIII LE AULE SONO PICCOLE  E ADATTE AI RAGAZZI PIU’ GRANDI

–         I BAMBINI PIU’ PICCOLI SONO PIU’ IRREQUIETI, HANNO BISOGNO DI SPAZIO

–         C’E’ SOLO UNA USCITA DI SICUREZZA, IN CASO DI CALAMITA’ POTREBBERO ESSERE TRAVOLTI DAI PIU’ GRANDI;

–         I BAMBINI PICCOLI IMITANO I MODELLI DEI GRANDI, LORO HANNO SIGENZE EDUCATIVE DIVERSE

–         I FONDI DESTINATI AI BAMBINI PICCOLI POSSONO ESSERE UTILIZZATI PER ALTRI SCOPI

–         QUALCHE CLASSE PUO’ PERDERE LA CONTINUITA’ DIDATTICA;

–         I BAGNI DEVONO ESSERE ADEGUATI PERCHE’ NON DEVONO POTERSI INCONTRARE CON I GRANDI NE’ SENTIRE PUZZA DI SIGARETTA;

–         VOGLIAMO CHE IL PLESSO VERDE DI VIA ISONZO CHE E’ UN MODELLO ALL’AVANGUARDIA COSTRUITO APPOSTA PER I BAMBINI DI 1 E 2 CLASSE DELLA SCUOLA PRIMARIA, CON I BAGNI DELL’AULA PER LAVARSI LE MANINE DOPO I GIOCHI E LA MANIPOLAZIONE DEI MATERIALI PER I LAVORETTI, COMPLETAMENTE GARANTITA ANTISISMICA RESTI A LORO;

–         I RAGAZZI PIU’ GRANDI CHE SI E’ DECISO DEVONO ANDARE AL PLESSO DI VIA ISONZO NON AVRANNO LA PALESTRA E SARANNO ISOLATI DAL RESTO DEI RAGAZZI DELLA LORO ETA’ CREANDO UN GHETTO

–         NELLE AULE PIU’ PICCOLE DEL PLESSO PAPA GIOVANNI XXIII SARANNO PENALIZZATE LE CLASSI CON I BAMBINI DISABILI,

–         IL COMUNE HA SOLO PROMESSO SULLA CARTA MA I GENITORI NON POSSONO ACCETTARE A SCATOLA CHIUSA

–         LA SCELTA DI ISTITUIRE I DUE COMPRENSIVI E’ STATA PRESA CONTRO IL PARERE DEL CONSIGLIO D’ISTIUTO

–         VOGLIAMO CHE SIANO RISPETTATE LE CIRCA 1400 FIRME DEI GENITORI

IL COMITATO PROMOTORE DEI GENITORI

RISPETTATO IL PRINCIPIO DELLA VOCAZIONE STORICA DELLE SCUOLE,  INDIETRO SU QUESTA DECISIONE COME HANNO FATTO I

COMUNI DI ANDRIA E DI GIOVINAZZO CON MENO ALUNNI DEI NOSTRI.

QUESTA PROMISCUITA’ NON E’ STATA FATTA IN NESSUN COMUNE D’ITALIA.

Categories: PRIMO PIANO, Scuola

Commenti